Alvaro Fiuza e Walter Bouzan sono secondi nella Coppa del mondo di Oklahoma

Ottobre 02, 2014

Alvaro Fiuza e Walter Bouzan sono secondi nella Coppa del mondo di Oklahoma

Alvaro Fiuza e Walter Bouzan sono secondi nella Coppa del mondo di Oklahoma

Alvaro Fiuza e Walter Bouzan sono secondi nei Campionati del mondo di canoa dell'Oklahoma nella modalità Maratona K2. Qui vi lasciamo tutta la cronaca scritta direttamente da Alvaro Fiuza.

-----------

“I giorni prima, i nervi precedenti erano già iniziati, ma il tipo che ti piace, che cresce invece di diminuirti. La sera prima è stata buona, così tanto che ho dormito 9 ore ... Ho avuto difficoltà a staccarmi dalle lenzuola. Colazione come sempre: succo di frutta, farina d'avena, toast, frutta e per dessert chiamato in famiglia, i migliori idrati prima di gareggiare sono Laura e i bambini ...

Abbiamo lasciato l'hotel un paio d'ore prima per rivedere il materiale e riempire le ventose di sali minerali, questa volta sarebbero state una parte fondamentale della gara. Un'ora prima abbiamo iniziato con i riscaldamenti, l'idratazione e l'allungamento, sì, sotto una buona ombra poiché il sole era troppo stretto. Abbiamo lasciato solo 15 ′ per fare il controllo delle barche e catturare sensazioni nell'acqua, mi sono sentito con un conforto che non avevo avuto tutto l'anno.

Alle 12:30 è iniziata la partenza, è iniziata la follia dei primi due giri, le lotte per prendere la posizione migliore, i colpi inevitabili, i suoni di carbon break, le grida di autorità ... Ci siamo messi dietro vedendo il panorama e aspettando che Abbassa la tensione per agire. Dobbiamo tirare prima del previsto e continuare a segnare, che non si è fermato e il primo portage si stava avvicinando, anche sopra abbiamo dovuto prendere la borsa per bere prima di entrare per trasportare, essenziale per poter tenere fino al quarto giro senza entrare attraverso l'area di provisioning.

Siamo riusciti a dare una forte spinta, abbiamo iniziato a segnare per raggiungere la cima tra i facchini, il piano di idratazione è iniziato. Avevamo deciso di uscire ed uscire solo una volta per prendere un'altra borsa, quando di solito lo facciamo tre volte. Abbiamo dovuto rischiare, andando a bere tempo penalizzato, ma la giornata ha richiesto molto liquido, che non ci ha fatto cambiare i nostri pensieri e abbiamo deciso di continuare a parlare.

Al primo porting abbiamo ottenuto dodici barche, quindi i giri successivi continueranno ad essere difficili. La selezione del gruppo principale sta diventando molto lenta, i portage passano e in ognuno cade qualcuno del gruppo principale. Al quarto portage siamo entrati in cinque canoe, dobbiamo bere, l'area Bikertt-Low ci ostacola quando entriamo nell'area di approvvigionamento, ricevendo un colpo alla mia testa, ma salviamo e prendiamo l'ultimo sacco di bevande che useremo.

I cretini stanno peggiorando nel gruppo davanti e gli inseguitori non smettono di provare a collegarsi. Nel sesto giro rimane la seconda gara sudafricana, lasciando 2 barche in prima linea nella gara: due barche spagnole, sudafricane e ungheresi. La mia testa inizia a soffrire, solo 2 ′ di razza e le medaglie sono vicine, inizio a pensare a un articolo che ho letto dalla rivista Triathlon, "Ironwar", anche se qui eravamo in quattro anziché due e, quei compagni potevano cambiare cosa è successo negli anni precedenti con le due città spagnole ...

In breve: negli anni precedenti Merchan-Ivan ci aveva rubato l'oro, così come Dave Scott a Mark Allen nell'ironman di Kona. Volevamo raggiungere quello che Allen ha ottenuto in quell'anno 89, per battere la sua bestia nera.

L'ultimo giro si avvicina, Walter mi dice che è molto angusto, la strategia del bere non ha funzionato al 100%, ma gli dico che sto andando intero e calmo, che possiamo sbagliare. Abbiamo raggiunto l'ottavo e ultimo giro, tutto procede secondo i piani, abbiamo raggiunto l'ultima scala segnando, siamo riusciti a difendere la posizione e correre con i sudafricani, ma un duro portage per il team Merchan-Iván li ha fatti andare a terra, facendo schiantare Emilio Con Walter nella sua caduta, i sudafricani liberano e atterrano per primi, tutto cambia, le due squadre preferite stanno lottando per la vittoria, ma questa volta ce n'era un'altra alla festa, è come se nell'2 Allen pensasse solo a Scott e viceversa e , arriva un Raña e vince entrambi, cosa accadrebbe? … Non lo so!

In questo caso ... sono stati migliori nello sprint di noi, solo 670 millesimi separati da McGregor-Mocke e, abbiamo preso 210 millesimi da Merchan-Ivan. È chiaro che non era la "Ironwar", ma stavo pensando a lei per tirarmi su di morale, nel mio entusiasmo di vincere quel magnifico team Merchan-Ivan, e sì! L'abbiamo vinto, ma non era abbastanza, c'era un'altra città migliore.

Aneddoti a parte, ho ricevuto molti messaggi da esperti a questa distanza, che mi dicevano che era stata la migliore corsa in città che avessero mai visto, quindi non era il "Pirawar" ma era un grande spettacolo per gli amanti di questo sport.

Cosa succede dopo questo argento ... Non posso parlare per Walter ... ma personalmente vorrei vincere di nuovo un oro nella maratona, sia in Coppa Europa che in Coppa del Mondo, lo avrò? Non lo so, sarà molto molto difficile ... Ma ci proverò, non esitare. "


Lascia un commento

I commenti su aprobarán antes de mostrarse.

Pubblicazioni correlate

Occhiali sportivi
Occhiali sportivi
Gli occhiali da sole sportivi non sono solo importanti, sono essenziali per garantire la protezione degli occhi e una buona acuità visiva. Pochi o nessun sport all'aperto dovrebbe essere praticato senza occhiali d
Per saperne di più
Edurne Pasaban celebra il decimo anniversario della sua conquista dei 14 ottomila
Edurne Pasaban celebra il decimo anniversario della sua conquista dei 14 ottomila
Sono passati 10 anni da quando abbiamo sentito in tutte le notizie come Edurne Pasaban ha ottenuto una vittoria storica senza pari. Nel maggio 2010 sarebbe terminato l'eccezionale alpinista spagnolo
Per saperne di più
10 cose che dovresti sapere sull'alpinismo o l'alpinismo
10 cose che dovresti sapere sull'alpinismo o l'alpinismo
L'alpinismo è una pratica sportiva che prevede l'ascesa e la discesa di alte montagne, che trasporta una serie di abilità, conoscenze e tecniche volte a raggiungere il punto più alto di
Per saperne di più
Angkor Wat e i templi perduti della Cambogia
Angkor Wat e i templi perduti della Cambogia
Angkor Wat e i templi perduti della Cambogia: scopri gli imponenti edifici indù dell'Impero Khmer. Potresti ricordare i templi che servivano da ambientazione per il film "Lara Croft:
Per saperne di più
Sciare in Colorado: una rassegna delle migliori stagioni
Sciare in Colorado: una rassegna delle migliori stagioni
Quando pensiamo al Colorado, lo sci è la prima cosa che mi viene in mente ... E perché no? Impossibile non associare l'uno all'altro! Le sue montagne piene di rilievi e ciotole naturali sembrano essere state
Per saperne di più
Occhiali da sole: un singolo paio di occhiali non è sufficiente
Occhiali da sole: un singolo paio di occhiali non è sufficiente
I giorni di sole sono senza dubbio i migliori. Sono sinonimo di spiaggia, piscina, arrampicata, gite in bicicletta, montagne, sport e molto altro ... I giorni di sole sono sinonimo di avventura! Ma la verità è che il
Per saperne di più
Chechu Arribas e la sua visione dello snowboard
Chechu Arribas e la sua visione dello snowboard
Vivo in una città dei Pirenei dove ogni inverno aspetto pazientemente che la neve esca per divertirsi e lavorare; Alterno il mio lavoro di Lifeguard Pistero nella stazione sciistica di
Per saperne di più
Maschere da sci: cosa cercare quando si acquista
Maschere da sci: cosa cercare quando si acquista
Gli sport sulla neve come lo sci e lo snowboard sono pieni di avventura, adrenalina e mobilità. Chi pratica questi sport sa quanto sia importante mantenere la disciplina e perché
Per saperne di più